IMMA PIRO – Madrina della V edizione

immaSincera, limpida, ironica e con la battuta pronta. E’ questa l’immagine che Imma Piro dà di se stessa, ed è proprio la sua immagine autentica. E con il sorriso sulle labbra e l’esperienza di chi ne ha viste e fatte tante, ci racconta dei suoi esordi: “La mia carriera inizia alla fermata dell’autobus. Quell’autobus numero 145 che non è mai passato, è stato la mia fortuna”. Nel cinema, in televisione e in teatro, ha avuto modo di lavorare al fianco di grandi nomi, da Giannini a De Filippo, da Lattuada alla Cardinale, Franco Nero e Fabio Testi. E molti giovani attori sono passati da lei: “Io ho battezzato tutti. Sono stata sempre madre e zia di molti attori e tutti sono diventati famosissimi. Sono stata la madre di Penelope Cruz, adesso sono la madre di Claudio Gioè, poi Bova, Scamarcio, Laura Chiatti, Cristiana Capotondi. Sono passati tutti da me”.

(fonte “RBCASTING.COM“)

Ha esordito nel cinema nel 1974 nel film di Sergio Corbucci Il bestione, accanto a Giancarlo Giannini. Nello stesso anno ha recitato come attrice protagonista nel film di Vittorio Caprioli Vieni, vieni amore mio. Tra gli altri film da lei interpretati La mazzetta con Nino Manfredi, Ecco noi per esempio, con Adriano CelentanoFontamara con Michele Placido e molti altri.

Nel 1992 nel film di Aurelio Grimaldi La ribelle interpreta la madre siciliana di Penelope Cruz. Negli anni ’90 viene chiamata a interpretare un film in Germania: “Tchass”, una coproduzione svizzera-austro-tedesca per la regia di Daniel Helfer, al quale fa seguito “Slaughter of the cock”, pellicola girata tra Cipro, Dubai e Damasco sotto la direzione di Andreas Pantzis accanto a Seymur Cassel e Valeria Golino.

orgoglio_capitolo_terzo_daniele_pecci_055_jpg_jzujAlla fine degli anni settanta ha debuttato in televisione con la regia di Citto Maselli nello sceneggiato a puntate Tre operai (1978), a cui sono seguiti vari lavori sulle reti Rai e Mediaset tra cui: Donne Armate di Sergio Corbucci, Compagni di scuola di T. Aristarco e C. Norza, con Massimo Lopez e Riccardo Scamarcio, Un difetto di famiglia con Lino Banfi e Nino Manfredi e molte altre.

Nel 1981 ha debuttato in teatro con Eduardo De Filippo in La donna è mobile. Saltuariamente Imma Piro è tornata al cinema, in ruoli da guest. Nel film di Nanni Loy Scugnizzi, presentato a Venezia in concorso nel 1989. È rimasta nella compagnia di Eduardo De Filippo, come prima attrice, per alcuni anni accanto a Luca De Filippo, concludendo il sodalizio nel 1987 con lo spettacolo “O Scarfalietto” per la regia di Armando Pugliese.

Ha lavorato nel 1982 con e sotto la direzione di Carlo Cecchi in un testo di Anton Cechov: “Ivanov”, con Anna Buonaiuto. Con Sergio Fantoni nella stagione teatrale 1988-89, in “Purché tutto resti in famiglia” una black comedy di Alan Ayckbourn. Con Nello Mascia, sotto la direzione di Maurizio Scaparro, ha interpretato in veste di protagonista il ruolo di Clara in “Fatto di cronaca” di Raffaele Viviani, debuttando nel 1987 al Festival di Spoleto: lo spettacolo, sempre per la regia di Scaparro, fu ripreso da RaiDue nel 1992 per la trasmissione “Palcoscenico 92”.

imma2Nel 2005, sotto la direzione di Franco Però ha interpretato “Adelaide” di Fortunato Calvino al teatro Nuovo di Napoli. Per la sua interpretazione si è aggiudicata il premio “Girulà 2006”[senza fonte]. Da ricordare anche la sua interpretazione nel ruolo di Amalia Iovine nella messa in scena di Francesco Rosi, dopo ben 18 anni accanto a Luca De Filippo nella stagione 2005-2006, Napoli milionaria’, che le è valso nel 2007 il prestigioso premio intitolato a Salvo Randone[senza fonte].Tanti ruoli da comprimaria in fiction televisive di successo come “Orgoglio” “Compagni di scuola” “Il Capo dei capi” “Assunta Spina” “Intelligence” “Il tredicesimo Apostolo etc.

Nel 2014 ha partecipato al Festival di Todi, Regia di Enrico Maria Lamanna testo “Vico Sirene” di Fortunato Calvino.

(fonte WIKIPEDIA)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...